Drive

Archiviato in: Drammatico, Thriller, Recensione — BigApple 11 Febbraio 2012 @ 15:07

Regia: Nicolas Winding Refn
Cast: Ryan Gosling, Carey Mulligan, Christina Hendricks,
Ron Perlman, Bryan Cranston
Usa 2011

Driver è uno stuntman, ma lavora anche in
un’officina e di tanto in tanto
accompagna i criminali durante
gli inseguimenti con la polizia.
Una pellicola che non accetta
compromessi di spettacolarizzazione,
che emozione, tiene col fiato sospeso.
A tratti il film è volutamente lento,
perchè il personaggio interpretato da
Gosling è introspettivo al 100%, spesso
evita la parola e comunica con lo sguardo.
Vi sono scene di tarantiniana memoria e
la trama in sè ricorda senza alcun dubbio
il maestoso taxi driver, ma driver, nel
suo piccolo si distanzia notevolmente da
tutto ciò che può accomunarlo ad altri
film. Ottime prove attoriali per Goslin,
Carey Mulligan e Bruan Cranston (Breaking Bad).
Ad impreziosire il tutto una colonna sonora
superba, azzeccata, malinconica, d’atmosfera,
che vanta autori del calibro di Riz Ortolani.
Gran film.

Punto D’Impatto

Archiviato in: Drammatico, Thriller, Sentimentale, Recensione — BigApple 9 Novembre 2011 @ 00:22

Regia: Matthew Chapman
Cast: Terrence Howard, Patrick Wilson, Liv Tyler,
Charlie Hunnam, Christopher Gorham
Usa 2011

 

Gavin è sul cornicione di un edificio
in attesa che faccia mezzogiorno per
buttarsi giù, nel frattempo racconta
la sua vicenda ad un detective.
Il film di Chapman non parte alla
grande (complice anche un doppiaggio
italiano per lo più televisivo), nello
svolgimento della trama, il mistero
si infittisce, l’amore prende forma, vi
è un forte impatto emotivo nel
contrapporre le visioni di vita diverse
tra un ateo ed un cattolico praticante.
Un film per lo più interessante, a basso
costo, che non vuole sconvolgere nessuno
ma bensì, lasciare degli interessanti
spunti di riflessione, in questo Chapman
ci riesce benissimo.
Resta il “peccato” di aver, forse volutamente,
dato al film uno stampo alquanto televisivo,
e quindi poco accattivante, ma resta
un prodotto notevole, senza sbavature.

Sucker Punch

Archiviato in: Fantastico, Avventura, Azione, Thriller, Recensione — BigApple 5 Novembre 2011 @ 10:44

Regia: Zack Snyder
Cast: Emily Browning, Abbie Cornish,
Jena Malone, Vanessa Hudgens, Carla Cugino,
Scott Glenn
Usa 2011

 

Baby Doll sfugge alla crudeltà della
sua vita sognando ad occhi aperti.
Sfida mostri di ogni genere (come in
un videogioco), insieme alle sue
compagne di avventura per arrivare ad
ottenere la libertà tanto bramata.
Uno stile volutamente inverosimile nelle
scene di combattimento, che farà
divertire (per lo più) gli amanti del
fantasy. E’ una pellicola che, aldilà di
tutto ti prende e coinvolge. Un cast
predominato da belle presenze femminili,
una storia che non stanca perchè piena
di scene d’azione (anche se spesso sembra
di avere in mano una consolle), fanno di
questa pellicola un mix perfetto di
intrattenimento folle, piaccia o meno il
genere.
La nota migliore del lungometraggio di
Snyder è la scelta della colonna sonora
che si muove nel mondo del dark e strizza
l’occhio al Gothic Rock.

Stone

Archiviato in: Drammatico, Thriller, Recensione — BigApple 31 Agosto 2011 @ 23:22

Regia: John Curran
Cast: Edward Norton, Robert De Niro, Milla Jovovich,
Frances Conroy, Enver Gjokaj
Usa 2010

 
Un detenuto cerca di avere una riduzione
della pena grazie all’abilità del suo
agente di correzione, iniziando, però,
con la complicità di sua moglie, dei giochi
psicologici che sembrerebbero portare a
nulla di buono.
Da una parte ci sono Robert De Niro e
Edward Norton, ovvero due dei migliori
attori in due generazioni diverse, dall’altra
c’è una sceneggiatura stanca e svogliata.
Il film è ciò che si può definire una
vera occasione mancata, laddove si hanno
a disposizione due attori di questo calibro
e ne vien fuori uno psico-dramma dai toni
pacatissimi, quasi stucchevoli, con scene
senza alcun mordente.
Tralasciando, dunque, le ottime interpretazioni
dell’intero cast (anche la Jovovich è degna
di nota), Stone non rimarrà di certo
negli annali del cinema e, tantomeno, è
destinato ad essere un buon blockbuster.
Peccato.

Con gli occhi dell’assassino

Archiviato in: Horror, Thriller, Recensione — BigApple 27 Agosto 2011 @ 00:04

Regia: Guillem Morales
Cast: Belen Rueda, Lluís Homar,
Clara Segura, Julia Gutiérrez Caba
Spagna 2010

 

Due gemelle, entrambe affette da una malattia
degenerativa con perdita progressiva della
vista. Una delle due si suicida, l’altra
non riesce a credere che sia un gesto
volontario e inizia ad indagare.
Film al 100% ansiogeno, con un buon ritmo,
una sceneggiatura priva di sbavature e,
cosa che non guasta mai in film del genere,
intriga sin dalle prime battute.
Vi sono dei rallentamenti che non fanno
sembrare questo film fluido per tutta la
durata. Sarà la produzione europea, sarà
che è fortemente voluto dal regista per
accrescere nello spettatore un senso di
tensione ancora più alto nelle scene clou.
In definitiva un thriller bel congegnato,
laddove non servono americanate e ci si può
accontentare di un prodotto onesto e
artisticamente valido. Ottima la prova di
Belen Rueda.

HANNA

Archiviato in: Azione, Thriller, Recensione — Elisabetta Besutti 17 Agosto 2011 @ 19:35

Regia: John Carpenter
Cast: Cate Blanchett, Eric Bana,
Saoirse Ronan, Tom Hollander
Usa, Grand Bretagna, Germania 2011

Hanna è una ragazza che è stata cresciuta dal padre in una
foresta sperduta tra i ghiacci finlandesi, lontana dalla civiltà.
Dopo anni di durissimo allenamento che l’ha resa praticamente
imbattibile, Hanna viene catapultata nella ‘vera’ realtà.
Il film si fonda su una commistione di più generi dove spicca
il filone action condito da sfumature fantasy (pensiamo al
richiamo dei fratelli Grimm) e venature thriller. Il problema
risiede proprio qui: è come se non ci fosse il giusto amalgama
tra i vari elementi, fattore che non garantisce una lineare
fruizione della storia.
Nonostante alcune scene degne di nota, qualcosa dunque manca.
La protagonista si distingue però per la sua brillante
interpretazione, dimostrando di sapersi muovere con disinvoltura
tra momenti di pura violenza ed altri decisamente più leggeri e
disincantati. Anche la Blanchett, algida come non mai, appare
convincente nel suo cupo rigore.
La colonna sonora, di stampo electro, è affidata ai Chemical Brothers.

The Ward - Il Reparto

Archiviato in: Horror, Thriller, Recensione — BigApple 6 Agosto 2011 @ 10:35

Regia: John Carpenter
Cast: Amber Heard, Danielle Panabaker,
Mika Boorem, Lyndsy Fonseca
Usa 2010

Un gruppo di ragazze in un ospedale
psichiatrico, senza via d’uscita.
Ambientato nel 1966 il nuovo film
di John Carpenter non delude le
attese.
La maestria con cui ha diretto la
pellicola è inconfondibile.
Un horror vecchio stile, senza chissà
quali strumenti a disposizione. La
semplicità della sceneggiatura non
diviene un blocco ma un aiuto per far
sì che la tensione sia alta per tutta
la durata del film.
Gli horror psicologici spesso possono
avere il difetto di peccare di
“presunzione”. Qui Carpenter ci mette
poche cose essenziali per rendere il
suo lavoro fluido ed efficace.
Le musiche ossessive, l’ambientazione
claustrofobica e le scene mai ripetitive
ed il gioco è fatto, quasi come se
volesse dimostrare a qualche giovane
regista come fare cinema senza chissà
quali proclami.
Ottimo.

Source Code

Archiviato in: Fantascienza, Thriller, Recensione — BigApple 16 Giugno 2011 @ 11:33

Regia: Duncan Jones
Cast: Jake Gyllenhaal, Michelle Monaghan,
Vera Farmiga, Jeffrey Wright, Russell Peters,
James A. Woods
Usa, Francia 2011

8 minuti. Questo è il tempo a
disposizione di Colter Stevens
per tornare indietro nel tempo
con un nuovissimo programma che
gli permetterà di identificare l’autore
di un attentato che potrebbe colpire
ancora. Ma si può modificare
l’evoluzione degli eventi stessi,
ripercorrendo di volta in volta gli
stessi otto minuti, ma con nozioni
in più rispetto alle precedenti esperienze?
Avvincente thriller fantascientifico
che, pur ripetendo il plot iniziale
dello stesso giorno ripetuto più
volte (ad es. Ricomincio da capo), riesce
a catturare lo spettatore perchè lo
scenario, le vicende e soprattutto
il genere sono completamente innovativi.
In questa ennesima variazione sui viaggi
nel tempo lo spettatore sarà rapito
dalla storia avvincente e non penserà
di far paragoni col nostro amato Marty
McFly (trilogia di Ritorno al Futuro).

Il Rito

Archiviato in: Drammatico, Thriller, Recensione — BigApple 6 Giugno 2011 @ 19:11

Regia: Mikael Hafström
Cast: Anthony Hopkins, Colin O’Donoghue, Alice Braga,
Rutger Hauer, Maria Grazia Cucinotta, Chris Marquette
Usa 2011

 

Scoprire la presenza del Diavolo anche
nei luoghi considerati sacri, un
seminarista scettico e un prete esorcista
poco convenzionale, un personaggio scritto
su misura sulla figura del sempre grande
Hopkins. Il regista di 1408 (neanche all’epoca
ci aveva entusiasmato), cade in una delle
peggiori pecche che può avere un thriller:
Non è accattivante.
La trama scorre via, come se si volesse
raccontare una storia senza nessuna voglia.
Un thriller che si rispetti dovrebbe farti
sobbalzare, ci si prova di tanto in tanto con
musiche azzeccate e qualcosa di lievemente
angoscioso.
Rimarrà deluso chi voleva vedere un thriller
per le ragioni suddette e ancor più chi
sperava in un horror.., il film resta sempre
a metà e cosa peggiore, non decolla.
Quando ci si vuol affidare alla grandezza
di un attore e attorno c’è il nulla si
incappa in queso genere di prodotti.

Scream 4

Archiviato in: Azione, Horror, Thriller, Recensione — BigApple 30 Aprile 2011 @ 12:41

Regia: Wes Craven
Cast: Neve Campbell, David Arquette, Courteney Cox, Adam Brody, Emma Roberts, Hayden Panettiere, Kristen Bell, Rory Culkin
Usa 2011

La genialità di Wes Craven colpisce
ancora. E’ difficile firmare la
regia di un quarto capitolo e non
stancare..lui ci è riuscito.
Con molta ironia e momenti che fanno
sobbalzare dalla poltrona si arriva
dopo 111′ minuti di pellicola senza
alcuna stanchezza.
Non mancano gli omaggi a tutte le saghe
dei film horror, le bacchettate ai
film “inutilmente splatter” dalla
violenza gratuita, laddove l’enigma
non c’è più a differenza del primo
capitolo (Saw).
Sorprendente fino al finale, scene
d’azione mozzafiato. Non vi diciamo
di più (come da altre parti) perchè
in un film del genere sapere troppo
è, alquanto, disarmante.

- Next Page >>>