Bastardi Senza Gloria

Archiviato in: Drammatico, Azione, Thriller, Recensione, Guerra — BigApple 19 Agosto 2010 @ 16:14

Regia: Quentin Tarantino
Cast: Brad Pitt, Christoph Waltz, Eli Roth, Mélanie Laurent, Diane Kruger
Usa, Germania 2009

Soltanto Quentin Tarantino poteva riuscire
nel tentativo di fare un film che non fosse
prettamente di guerra ma che parlasse
proprio di questo.
Una giovane ebrea riesce a sfuggire ad un
attentato dove perderà tutta la sua famiglia.
Anni dopo con l’aiuto di un gruppo di ebrei
americani (capitanati dal tenente Raine)
cercherà di architettare un attentato ai danni
dei nazisti.
Come già detto non è un film di guerra, nè
tantomeno un ulteriore ricordo delle famiglie
ebree che han subito le violenze antisemite.
Bastardi senza gloria risulta convincente,
solido, ben interpretato e perfettamente girato.
Riesce a riscrivere la storia e ipotizzare di
far finire la guerra uccidendo tutti i nazisti
anzitempo, con l’attentato del secolo. Il cinema
riesce a far scrivere storie che, in un modo o
nell’altro, cercano di restituire onore e gloria
a chi non è sopravvissuto a tali scempi che la
storia ci insegna. Quindi ben venga immaginare che
Hitler e i suoi “degni compari” siano ad una serata
di pieno relax e gli accada quel che avrebbero
realmente meritato.
Azione allo stato puro, ritmo incalzante, tranne in
poche scene ma visto lo spessore della pellicola è
un particolare del tutto trascurabile.

Nobel Son - Un colpo da Nobel

Archiviato in: Commedia, Azione, Thriller, Recensione — BigApple 8 Agosto 2010 @ 13:32

Regia: Randall Miller
Cast: Alan Rickman, Bryan Greenberg, Shawn Hatosy,
Mary Steenburgen, Bill Pullman, Eliza Dushku, Danny DeVito,
Ted Danson
Usa 2007

Distribuito in Italia con notevole ritardo,
Nobel Son ci appare sin dalle prime battute
un film godibile. C’è azione pura, guai a
perdervi qualche fotogramma perchè si perde
il filo. Ricorda per certi versi il film
“Who is Cletis Tout?”.
Gli ingredienti per una commedia criminale
ci sono tutti: cattiveria, divertimento,
scene movimentate, attori in parte.
Fotogramma dopo fotogramma il film diventa
sempre più coinvolgente grazie alla particolarità
dei personaggi. Nota di merito per tutti
gli attori ma Alan Rickman merita un
punticino in più.

THE WOLFMAN

Archiviato in: Fantastico, Horror, Recensione — URANYA 1 Agosto 2010 @ 22:20

Regia: Joe Johnston
Cast: Benicio Del Toro, Anthony Hopkins, Emily Blunt
Hugo Weaving, Art Malik
Usa, Gran Bretagna 2010

Un classico della cinematografia ritorna sul grande schermo
e stavolta è Benicio del Toro ad essere investito del ruolo dell’Uomo Lupo.
Toni decisamente gotici con marcate venature horror percorrono
l’intera pellicola coinvolgendo lo spettatore in ritmi concitati,
ma che ben poco lasciano della complessità della storia,
qui costruita su una sceneggiatura esile.
Considerando che alle spalle ci sono ben 70 anni che hanno visto
molte variazioni sul tema, il regista non riesce ad omaggiare
debitamente l’affascinante quanto terrorizzante mondo dei licantropi.
La sete di sangue e di vendetta intercalata dai classici ‘affari di famiglia’
mai sanati e sempre portatori di palpabili tensioni si fondono
per dar vita ad un film che per uno script poco fluido non aggiunge
molto al panorama cinematografico.
Tuttavia non manca un certo potere attrativo, esercitato dalla curatissima
cupa ambientazione (in perfetta linea col tema) e l’indubbia eccellente
interpretazione di Del Toro e del sempre accattivante Hopkins.
Piccola parentesi finale: convince più la trasformazione che lo ’style’
del lupo in sè, di certo spaventoso, ma un po’ goffo.