La ragazza del mio migliore amico

Archiviato in: Commedia, Sentimentale, Recensione — BigApple 20 Giugno 2009 @ 15:49

Regia: Howard Deutch
Cast: Dane Cook, Kate Hudson, Jason Biggs,
Lizzy Caplan, Alec Baldwin
Usa 2008

Tank ha un lavoro a dir poco originale:
viene assoldato da ragazzi che son stati
mollati dalle proprie ragazze, lui proverà
in tutti i modi a risultare disgustoso, al
punto tale da far ricompattare le coppie.
Commedia sentimentale con tutte le complicazioni
del caso tanto care alla tradizione made in Usa.
Il merito, questa volta, è di andare aldilà dei soliti
clichè -talvolta inevitabili- e riuscire a produrre
un film frizzante, divertente, mai stupido.
I protagonisti sono azzeccatissimi, un plauso
particolare a Dane Cook che è davvero perfetto
nel suo ruolo. Piccola parte per Alec Baldwin,
ma in 10 minuti di pellicola riesce a divertire
divertendosi con un ruolo che ricorda un pò il
caro Hank Moody di Californication.
C’è un accenno ad Harry, ti presento Sally, la
miglior commedia sentimentale di tutti i tempi, e
quindi il tutto risulta come un graditissimo omaggio.
Per Howard Deutch dopo anni passati a fare lavori
non memorabili potrebbe essere la vera rampa di lancio,
considerando che l’unico lungometraggio degno di nota
era stato Bella in Rosa negli anni ‘80.
Davvero molto godibile.

Terminator Salvation

Archiviato in: Azione, Recensione — BigApple 8 Giugno 2009 @ 15:54

Regia: McG
Cast: Christian Bale, Sam Worthington, Anton Yelchin, Moon Bloodgood,
Common, Bryce Dallas Howard, Roland Kickinger, Helena Bonham Carter,
Chris Ashworth
Usa 2009

 

La Skynet ha provocato lo sterminio
quasi totale della razza umana, un
gruppo guidato da John Connor cerca
di salvare il salvabile.
Quasi 120 minuti d’azione misti a
fantascienza. Le scene suddette sono
piuttosto godibili, anche se non
sempre del tutto chiare durante i
combattimenti con le macchine.
Terminator Salvation apre una nuova
trilogia (così come è accaduto con Batman),
tuttavia, bisogna- a nostro avviso- essere
essenzialmente fans dei primi Terminator
per apprezzare a pieno questo genere
di pellicole, evolutive rispetto ai primi
2, sicuramente più piacevole del terzo,
e quasi non considerato, capitolo.
Una cosa è certa: chi non conosce bene
la vera storia di John Connor non riuscirà
a godere a pieno del film (sia pur d’azione)
e potrebbe restare oltremodo deluso.