Scrivimi una canzone

Archiviato in: Commedia, Sentimentale, Recensione, Musicale — BigApple 25 Febbraio 2007 @ 20:55

Regia: Marc Lawrence

Cast: Hugh Grant, Drew Barrymore, Brad Garrett, Kristen Johnston, Campbell Scott, Haley Bennett

Usa 2007

 

 

Ci son cose imprescindibili,
come un buon testo per una canzone con una musica
che abbia successo, ciò può avvenire in mille modi, e in
questo caso dalle menti di un uomo e di una donna che
collaboreranno insieme per scrivere una canzone per la
popstar del momento.
La melodia è la prima sensazione che si ha quando si vede
una persona per la prima volta, il testo inizi a buttarlo giù
quando la conosci meglio.
Hugh Grant ha sempre battute brillanti e con il suo stile
british riesce ad essere sempre efficace e caustico.
Drew Barrymore è da considerare ormai, una delle regine
indiscusse delle commedie sentimentali (50 volte il primo
bacio, L’amore in gioco). Ha uno sguardo che buca lo schermo,
dolcissima e bravissima nei ruoli da imbranata o di amorevole
trentenne.

AMY’S ‘O’ - Finalmente l’amore

Archiviato in: Commedia, Sentimentale, Recensione — BigApple 22 Febbraio 2007 @ 11:58

Regia: Julie Davis
 
Attori : Julie Davis, Nick Chinlund, Caroline Aaron,
Mitchell Whitfield, Jennifer Bransford
 
Usa 2001

 

Delusa da passate disavventure amorose Amy, decide
che la vita può andare avanti anche senza amore e
praticando sesso solitario.
Tutto ciò lo affermerà in un libro, diventando presto
la scrittrice preferita tra le donne.
E’ un ottimo vadevecum equilibrato tra l’amore e il
sesso.
Qualcuno ha definito l’autrice (e protagonista) la
nuova Woody Allen al femminile.., indubbiamente alcuni
elementi ci sono, ma credo che ricordi anche la
scrittrice Nora Ephron. Battute essenzialmente intelligenti
fanno di AMY’S ‘O’ una gradevolissima commedia, banalizzata
dal solito sottotitolo italiano (finalmente l’amore).
Forse il nostro paese non è ancora pronto per un titolo
come AMY’S ‘O’, dove la O è intesa come orgasmo.
Tutto ok, dunque, almeno finchè non scorrono i titoli di coda,
lì un’ altra cosa inconcepibile, già vista in altre occasioni,
l’edizione italiana del dvd parte con le scritte italiane (orrende),
per i doppiatori, etc., tutto ciò ti fa sembrare di aver
appena visto una puntata di una serie televisiva..

Il giorno più bello

Archiviato in: Commedia, Sentimentale, Recensione — BigApple @ 11:43

Regia: Massimo Cappelli
Cast: Violante Placido, Fabio Troiano, Carla Signoris, Marco Giuliani, Max Bruno, Giuseppe Antignati, Patrizia Loreti, Sergio Di Giulio
Italia 2005

Garbatissima commedia targata Italia.
Fa parte del filone nato negli ultimi anni con attori
brillanti e spiritosi, basti pensare a film come Santa
Maradona.
Questa pellicola non ha la stessa spigliatezza e sagacia,
ma diverte e non annoia.
Nel cast bravo sicuramente Fabio Troiano e migliore in
assoluto, anche se purtroppo appare poco, Marco Giuliani,
che se pur scimmiottando palesemente il più noto Libero De
Rienzo, riesce a far salire il tono alle volte sufficiente
della commedia romantica con le sue battute.
Film carino, dunque, nulla di trascendentale, ma sicuramente
fa parte di quei film che possono intrattenere piacevolmente
senza porci sempre e per forza dei quesiti epici sulle storie
d’amore.

Vero come la finzione

Archiviato in: Commedia, Drammatico, Sentimentale, Recensione — BigApple 19 Febbraio 2007 @ 15:45

Regia: Marc Forster

Cast: Will Ferrell, Maggie Gyllenhaal, Dustin Hoffman,
Queen Latifah, Emma Thompson, Denise Hughes, Eli Goodman,
Michael Cook, Tom Hulce, Tony Hale

Usa 2006

E’ la storia di Harold Crick, uomo che ha sempre
calcolato tutto nella propria vita, finanche i colpi
dati con lo spazzolino ai propri denti quando ci si
sveglia al mattino.
Vita sconvolta totalmente da una voce narrante che lo
guida in qualsiasi movimento.
Idea originale, buon mix di finzione e realtà. Resta
un’occasione ottima per vedere un film diverso dal
solito, fuori dagli schemi, inaspettatamente drammatico
e commedia allo stesso tempo.
Tuttavia di negativo c’è il ritmo, un pò lento in alcune
parti.
Il film ha una gran morale ed è sottolineata dal battere
dei secondi di un orologio che scandisce a pieno ogni cosa
che accade ad un individuo nel quotidiano e che sa emozionare.

Monster

Archiviato in: Drammatico, Recensione — BigApple 11 Febbraio 2007 @ 11:46

Regia: Patty Jenkins

Cast: Charlize Theron, Christina Ricci, Bruce Dern, Scott Wilson.

Usa 2004

Tratto da una storia vera, che narra le vicende della prima
donna serial killer della storia.
Un’interpretazione straordinariamente efficace e vera quella
di Charlize Theron che le è valsa l’oscar come migliore attrice,
mai come in questo caso, meritatissimo, oltra all’Orso di Berlino
e al Golden Globe.
La pellicola descrive perfettamente come sia difficile per una
persona farsi accettare, e ancor peggio amare, dalla società.
Lei è una prostituta, ucciderà un cliente che le usa violenza soltanto
per legittima difesa.
Ma da lì a poco sarà l’inizio di una serie di omicidi scatenando una
reazione a catena dove non vi è più ritorno.
Unico fascio di luce nella sua vita è aver conosciuto una ragazza
(Christina Ricci), con la quale intraprende una relazione.
Francamente il titolo Monster credo sia interpretabile.
Facile addossarlo alla serial killer di turno, ma sarebbe anche
valutabile l’ipotesi di assegnarlo ad una società che rende
difficile l’inserimento a chi è meno fortunato, o, vedendolo in
tutt’altra ottica, addossarlo a chi aggancia una prostituta, per
poi usarle violenza.
Film ben diretto e senza sbavature. Da vedere.

L’amore non va in vacanza

Archiviato in: Commedia, Sentimentale, Recensione — Axel980 10 Febbraio 2007 @ 06:54

Regia: Nancy Meyers

Cast: Cameron Diaz,Kate Winslet,Jude Law,Jack Black,Eli Wallach,Edward Burns,Rufus Sewell

USA 2006

Non entusiasmandomi di norma i film ”positivi” e “di buoni sentimenti”,devo ammettere di aver gradito non poco il film di Nancy Meyers.Spesso il problema di tali film è il cadere nei patetismi e nel mieloso,invece questo riesce ad essere credibile pur descrivendoci improbabili situazioni limite: sarà perchè è ben diretto e perchè è straordinariamente interpretato.”L’amore non va in vacanza” emoziona e fa riflettere sulle situazioni problematiche e forse masochisticamente piacevoli dell’amore e dell’innamoramento.Tutto ciò non è poco per una commedia sentimentale (tra l’altro strepitoso seppur fulmineo il cameo di Dustin Hoffman).Un must per gli amanti del genere.